marocco
29 novembre 2018
TGV, l’alta velocità arriva in Marocco
Marocco news

Si chiama Al Borq (cavallo alato) ed è il treno più veloce dell’Africa. Il taglio del nastro è avvenuto il 15 novembre da parte del re Mohammed VI del Marocco insieme al presidente francese Emmanuel Macron. Per l’inaugurazione i due capi di stato hanno viaggiato insieme da Tangeri fino a Rabat alla velocità di 320 km/h.

Un progetto faraonico realizzato da aziende marocchine e francesi che vuole essere simbolo del legame storico tra i due Paesi, vetrina per lo sviluppo economico del Regno e a tempo stesso di un’Africa in rapido cambiamento.

La linea Tangeri-Casablanca, con una lunghezza totale di 350 km, collega le due regioni più dinamiche del Regno in 2 ore e 10 minuti invece delle 4 ore e 45 minuti necessarie fino a ora, abbattendo i tempi di percorrenza tra i più importanti centri economici e commerciali del Paese.

I primi biglietti per il pubblico sono stati messi in vendita dopo l'apertura ufficiale anche se la linea sarà aperta al servizio regolare entro la fine di novembre.

Riqualificazione per l’occasione anche delle 4 stazioni ferroviarie toccate dalla linea d’alta velocità: Casa Voyageurs, Rabat, Kenitra e Tangeri. Che non saranno più concepite solo come stazioni di passaggio, ma veri e proprio centri di socialità con negozi, ristoranti e aree verdi.

La nuova linea ad alta velocità si inserisce in un più vasto programma dedicato alle infrastrutture del Marocco, e la tratta Tangeri-Casablanca genererà un netto aumento del numero di passeggeri dando nuovo impulso al turismo e alla crescita economica delle città. Grazie al TGV ora anche per i turisti diventa più semplice e veloce visitare il Pase: da adesso la tratta Tangeri-Marrakech potrà essere fatta in meno di 5 ore sui treni di ultimissima generazione e dotati di ogni comfort.



www.oncf.ma